Codice Etico

Reiss Romoli ha adottato il Modello Organizzativo 231, che certifica la eticità dei comportamenti aziendali, così come previsto dal D.Lgs. 231/2001.

Tale decreto ha introdotto la nozione di responsabilità “amministrativa” dell’ente associativo (società, associazioni, etc.) per reati commessi da persone che rivestono funzioni di rappresentanza, amministrazione o direzione, oppure da persone sottoposte alla direzione o alla vigilanza di uno di tali soggetti.

Il monitoraggio della corretta applicazione del modello organizzativo Reiss Romoli e dei principi etici cui esso fa riferimento è deputato ad un Organismo di Vigilanza, al quale possono essere segnalati i casi di inosservanza dei principi enunciati dal Modello 231 e definiti nel Codice Etico 

Il tuo IPv4: 54.81.69.220

Newsletter

Nome:
Email: